mercoledì 20 aprile 2016

Il mio psicologo. Privato ...

Persona di bell'aspetto, con capelli quasi sulle spalle, barba folta e nera, occhi brillanti, vestito sempre casual, intelligente, non dà quasi mai consigli e quando li dà sono mirati, non invasivi, amichevole ma professionale, pulito e garbato. Questo è il mio psicologo. Pago 50€ a seduta ( di solito una al mese ) ma sono soldi spesi bene. L'ho conosciuto per telefono, era il primo delle pagine bianche della mia città e subito mi ha fatto un bell'effetto. Sono tre anni che ci vediamo e i suoi benefici mi sono stati di aiuto. Certo, ho una personalità borderline, un pò da schizoide, ho alti e bassi ma con lui ne ho avuti molti meno. Oggi, ad esempio, non scappo più dal lavoro ( anche se in realtà a volte penso che dovrei 😆 ). Sono più costante, anche se solo a lungo termine ( ad esempio smetto e ri-inizio la palestra ; prima smettevo e passavano anni prima che ri-iniziassi ). È grazie a lui che ho avuto la pensione d'invalidita, non agli assistenti sociali o lo psichiatra. Di sicuro dovrei vederlo più spesso ma i soldi dove li trovo ? Mi dovrei ammazzare di lavoro per pagarlo ? Sarebbe un controsenso. Lunedì scorso abbiamo parlato di un inserimento in una struttura o in una casa - famiglia, perché al lavoro non ce la faccio più. E di un probabile TSO ( trattamento sanitario obbligatorio, una pausa di 15 giorni all'ospedale ). Si vedrà. Comunque sia ho sconfitto il tabù che vede gli psicologi inutili. Detto questo, se la vita non vi sorride, lasciate che ve ne consigli uno. Provate. Poi mi direte.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page