martedì 19 aprile 2016

Perché Vitascintillante e perché scrivo

Quando ho iniziato a scrivere ero più volenteroso che entusiasta ma la voglia c'era. Volevo raccontare una vita fatta di viaggi che avrei dovuto fare - ed alcuni ne ho fatti - , di libri che leggevo, films che guardavo e di ciò che di spettacolare mi sarebbe potuto capitare giornalmente. Invece, piano piano, ha preso corpo il parlare col cuore di come mi sento spesso triste, una nota caratteriale che oramai mi contraddistingue. Iniziai a scrivere sempre più per lasciare libere le mie emozioni, togliendo l'importanza primaria a ciò che facevo ma documentando il mio modo di vivere sicuramente diverso dai più. E quindi lo si può dire : "Vitascintillante" suona strano per questo blog, dove di scintillante la gente si chiede ancora cos'abbia. Ma il nome non lo cambio. Mi suona come "mio", ci sono affezionato e comunque lo sento vibrare. E poi ci siete Voi, cari lettori... Siete pochi, lo so, ma credo di essere diventato un punto fermo per chi è triste nel profondo come me e sono convinto che Vi rincuora sapere che ancor oggi c'è chi scrive col cuore, senza mente razionale, scopi di marketing. Perché è per questo che io scrivo. È per il pulsare del cuore, non per passione (troppo enfasi si dà a questa emozione : passeggera, con alti e bassi, un turbinio che raramente dura nel tempo ). Anche per sfogo, lo ammetto. Cos' altro potrei fare se non lasciar uscire dalla mano, con una tastiera, un computer, una miriade di sentimenti ed emozioni pronti per l'ascolto di chi come me non ha ancora -e chissà se lo troverà- posto su questo pianeta dove ancora oggi bisogna apparire prima di essere ? Io scrivo senza rabbia ma con delusione. Scrivo senza cercare una qualche forma di giustizia ma per bisogno. Scrivo non perché "credo" ma perché Sono. E allora -aggiungo- scrivete anche Voi, esprimetevi. Fate si che l'ora di sentirsi appropriati a Voi stessi arrivi prima. Non lasciatevi abbattere dal fatto che forse risulterete "diversi". Fate ciò che Vi aggrada. La scrittura è un ottimo deterrente psicologico.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page