lunedì 30 maggio 2016

Giorni sereni

Tutto è iniziato venerdì 20 Maggio in seguito alla solita visione flash. Mi sono domandato : "visto che oggi riscuoto un centinaio d'euro, perché non passare a zonzo un paio di giorni, magari andando a dormire in spiaggia a Viareggio ?". E così ho fatto. Sono partito il sabato, prima per Pistoia, città a pochi chilometri da Prato ma mai vista in vita mia (pare assurdo ma è così davvero) e nel pomeriggio mi sono diretto al mare. A Pistoia ho visitato il centro storico, mi sono bevuto un gottino di vino in un grazioso localino scavato nella roccia, ho visitato il Duomo, il reliquiario di S.Jacopo (dove è conservato un ossicino del cranio del Santo ...brrrr !! ), l'altare d'argento e .... mi sono confessato ! Il sacerdote -visto che non sapevo quali erano i miei peccati, a parte la non voglia di lavorare- mi ha suggerito d'incominciare ad andare a messa (mi sono un pò commosso, lo ammetto ma a messa ancora non ci sono stato...). Poi ho visitato con soli 5 euro il Palazzo Antico dei Vescovi, con una esaurientissima visita guidata. Ho scoperto così (ma già si sapeva) lo sfarzo in cui vivevano i vescovi secoli orsono (mi hanno impressionato soprattutto i vestiti ricamati d'oro ). Verso il tardo pomeriggio ho ripreso il treno, direzione mare. Così ho cenato con fritto di pesce misto, ho messo i piedi in acqua (ghiacciata) e sono andato a dormire presto. Sulla spiaggia. Per me era una prova per un futuro giro d'Italia e del Mondo, che prima o poi farò (lo VOGLIO fare). Beh, è così che da quei giorni mi sento meglio. Dicono che viaggiare aiuti a connettersi con sé stessi, ti apra gli occhi e le visuali per il mondo ma io aggiungerei che ti lascia anche la depressione cronica, il mal di vivere alle spalle. Sarà per questo motivo che , se riscuoto la pensione ( il "se" in Italia è d'obbligo), il primo giugno ripartiro' per nuove avventure.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page