lunedì 9 maggio 2016

Qualche giorno fra amici

La settimana scorsa sono stato ospitato a casa dell'unica amica ( ma è Amica ? ) che ho. È una ragazza della mia stessa età, conosciuta nel '92 ma persa per una decina d'anni e ritrovata su facebook qualche mese fa. Le ho raccontato della mia situazione e lei si era proposta di ospitarmi in casa sua per un pò. Il problema è che lei abita un pò lontano da qua, così ho dovuto rinunciare alla sua offerta. Ma ultimamente scrivo, così mi sono autoinvitato per qualche giorno. Lei ha accettato. Abita in un casolare per metà ristrutturato (solo la metà in cui abitano lei e suo padre ). Si può dire che sia in campagna, visto che occorre fare quattrocento metri di sterrato prima di arrivarci. Suo padre abita al pian terreno, lei -col cane, un setter di nome Brik- al piano superiore. In casa non c'era quasi mai perché ha diversi impegni, a parte il lavoro, visto che lavora a settimane alterne per la crisi. Ho vissuto adagiatamente, tranquillamente, girando un pò in locali che a me non piacciono ( circoli ) con o senza cane. Il paese si chiama S.Andrea , ed è un posto tranquillo. Sono contento che io e lei non abbiamo litigato ( in passato lo facevamo ), ci siamo rispettati ed io ho potuto fare ciò che volevo sia fuori che dentro casa. Peccato che invece di scrivere abbia passato le giornate a bere caffè, vino e birra. Così con la scusa che mi dovevano arrivare dei libri ordinati un paio di giorni prima sono tornato nel mio territorio ; mi mancava un pò, il movimento che di solito faccio lì. E così ci siamo ritrovati a fare colazione con la voglia di ripetere l'esperienza.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page