giovedì 30 marzo 2017

Una scelta

Di Facebook spesso -oramai- se ne parla male. Dicono che rubi il tempo, che distragga, che induce l'essere a vivere in un mondo parallelo. Può darsi. Anch'io prima ne ero un pò assuefatto ma adesso mi sto riprendendo 😊. Fatto sta che mi sono scelto delle pagine da seguire, pagine che riescono a dare valore alla mia vita, con spunti, idee e argomenti innovativi, coinvolgenti e interessanti. La settimana scorsa su una di queste pagine ( si chiama ComPrao, riferendosi alla mia città e al suo dialetto e si traduce "compra con /a Prato" ; è una pagina di vendita che con pochi soldi si può comprare/acquistare di tutto e ci sono offerte anche di lavoro ) c'era un tipo che REGALAVA UNA ROULOTTE ( 😮 !! 😮 ). Io l'ho contattato e mi ero posizionato in prima fila per prenderla. Se è vero che da una parte ero convinto perché avrei avuto così un posto fisso e sicuro di dove avrei passato gli autunno piovosi e gli inverni freddi, e dove avrei potuto sistemare per sempre la mia roba, come libri, vestiti, cibo,..., , addirittura pensando di prendere un cane o un gatto per tenermi compagnia, poi ci ho riflettuto per un week-end. Avrei saputo dove sistemarla ? Nel piazzale del magazzino ? Loro, avrebbero voluto ? E sarei stato capace di lasciarla tutta la primavera e l'estate "da sola", visto che in questi periodi mi piace dormire fuori, all'aperto, vicino alla Natura, visto che tanto in questi periodi il sole picchia forte e dentro non ci sarei potuto stare ? E la Libertà di non aver un posto fisso, vivendo all'avventura quotidianamente, muovendomi come più mi aggrada, ... sarei stato capace di farne a meno ? Forse mi sono posto troppi quesiti : avrei dovuto prendere "il cavallo donato" senza "guardargli in bocca" ma ... non ce l'ho fatta 😕. La Libertà, il dolce non aver responsabilita', il mio vivere in strada ( a cui NON volendo mi ci sono abituato ), il chiedersi "che ne sarà di me stasera ?" perché ogni giorno c'è qualcosa di nuovo, ... No, non ce l'ho fatta. Così ho chiamato, ringraziato e sono tornato sul mio sentiero. Un sentiero tortuoso, che riesce però ad avere in me degli stimoli, dei richiami per una vita diversa, atipica ma coinvolgente, in cui finalmente mi sento parte del Tutto.

sabato 4 marzo 2017

Serenità e tranquillità : ecco cosa cerca un senzatetto

Sono quasi tre anni che percepisco la pensione di invalidità . Pochi spiccioli mensili che però mi aiutano nel quotidiano, e che riescono a fare percepire anche a me il piacere della vita, coltivando ciò che altri chiamano "passioni e vizzi". L'ho ricevuta dopo sei anni di vita da strada, dopo che mi hanno diagnosticato la schizofrenia paranoidea e il disturbo bipolare. Negli anni trascorsi per strada ho avuto la possibilità di percepirmi, di ascoltare, osservare e in seguito capire ( tramite le emozioni e le sensazioni e solo dopo con la mente ) me stesso . Mi sono così accorto ( svegliandomi dal sonno che il sistema in cui viviamo ci assoggetta ) che ciò che in verità cercavo era la serenità e la tranquillità della mia anima, ma anche della mia mente. Pace. Ho capito che la vita è una e l'ho capito veramente, senza sotterfugi, senza ombre nascoste del mio falso "io" ma con la consapevolezza del mio Sé. Oggi posso dire concretamente che è questo a cui aspiro per il mio futuro, che sarà sicuramente più roseo se saprò accettare questa predisposizione che sinceramente reputo l'abbiano tutti. Sono un senzatetto, ok, ma questo non vuol dire che debba essere sempre triste, afflitto, scoraggiato dal modo in cui vivo. Questi sono stereotipi, come quelli che ci vogliono maleodoranti, alla stazione o a dormire su una panchina, magari con diversi chili di troppo o magri magri, a seconda dalla nostra idea, o meglio, da quello che la società vuole che crediamo. La pace interiore. Dovrebbe essere la massima aspirazione e felicità di tutti, non solo di chi a soldi ( anche pochi ) e zero problemi. Serenità e tranquillità 😇 ... che bellezza. Come sto bene 😊 ... Zero invidia per chi corre e non assapora VERAMENTE un pasto preparato con Amore, per chi pensa ancor ' oggi che il "successo" faccia la "felicità" o per chi non riesce a stare in silenzio, svuotare la mente da pensieri inutili e sentire l'energia vitale dell'Universo che scorre dentro sé. Ragazze e ragazzi, fermatevi un attimo : non pensate alla "direzione" della vostra vita, se l'avete scelta e decisa voi oppure no ... Non pensate. Ascoltate. C'è qualcuno che vi parla : siete voi stessi . Buona giornata 🙋 .