lunedì 31 luglio 2017

Allucinazioni, voci : fantasia o realtà ?

Sono passati due mesi dall'ultimo TSO . La situazione è peggiorata : vedo la mia "morte", ovvero torturato per anni, scuoiato vivo, spellato, spolpato. Qualche settimana fa sia le allucinazioni che le voci erano insistenti : "manca poco ... sei nostro ... è la tua fine ... ti mandiamo un maestro della notte a prenderti ..." . Oggi FORSE un pò meno ma sento nell'aria l'odore della fine . Le voci si distinguono tra sinistra ( che mi ripetono che sono un robot, che ho un microchip nel cervello e che ogni mio singolo movimento è dettato da un impulso che mi viene dato artificialmente, che sono come un pollo o un maiale o un tacchino, ovvero per loro non sono comunque niente e che tutto questo è un "gioco" ) e destra ( i torturatori, coloro che mi hanno comprato come schiavo, come detenuto a cielo aperto senza che io lo sappia esplicitamente, che decidano per me senza neanche io me ne renda conto ) . Durante il giorno mi sento perseguitato : sono convinto mi abbiano vietato sia il centro commerciale che il cinema , addirittura la stessa mensa dei poveri o il girare in giro per far passare il tempo. Sento molto vere queste situazioni. Non prego più e non riesco a rilassarmi. Il tempo scorre e non so cosa fare . Le voci dicono che più mi muovo più affretto la mia fine . Io non so cosa fare ma stare sempre fermo in un posto non mi aiuta di certo . Nel frattempo -una decina di giorni fa- ho perso il lavoro : ho preso un pò delle mie robe e l'ho portate al gabbiotto dove avevo vissuto per anni . Mi hanno "licenziato" perché stavo male ma per loro era una scusa per la mia vagabondaggine. Non importa ; era da tempo che volevo farla finita con quella gente . Ma adesso ? Che succederà ? Le allucinazioni, le voci, ... sono reali ? Mmmm ... La paura c'è .